Come memorizzare facilmente tante scale per dare varietà agli assoli sul basso elettrico (video)

Come orientarsi e ricordare al volo tanti tipi di scale per rendere più creativi gli assoli sul basso elettrico

Come orientarsi, utilizzare e ricordare subito tanti tipi di scale per improvvisare sul basso elettrico in maniera più fantasiosa e creativa. Un altro video molto pratico, già completo di tutto, che ti può aiutare a migliorare enormemente le tue capacità a livello di improvvisazione.

Se ami fare assoli, questo tutorial ti darà spunti interessanti subito applicabili per arricchire le tue improvvisazioni al basso elettrico con un ampio spettro di sonorità.

Partendo dalla scala più semplice (la scala maggiore) e inserendo tante piccole modifiche, arriverai ad ottenere almeno 5 SCALE diverse. Da queste 5 scale di riferimento potrai poi ricavare TANTE altre scale ancora, che potrai utilizzare in maniera molto versatile per creare effetti di consonanza e dissonanza quando improvvisi con il basso elettrico.

Ascolta la dimostrazione iniziale e poi passa subito alla parte teorica, dove imparerai in maniera VISIVAMENTE molto semplice ad impadronirti di questo sistema così comodo e utile

L’evoluzione del ciclo delle quinte per improvvisare su strutture armoniche complicate

L’evoluzione del ciclo delle quinte per fare assoli memorabili su strutture armoniche complicate

Ho già affrontato il tema del ciclo delle quinte in uno degli articoli più gettonati di sempre del Blog Best of Bass e in vari miei video su Youtube.  In questo articolo, però, mi spingo molto oltre.

Infatti ho creato per te un videocorso molto sostanzioso, una vera e propria masterclass che lega il ciclo delle quinte al tema dell’improvvisazione. Sei pronto per nuove scoperte?

Bassista-contemporaneo-online-banner-piccolo

In questo corso ti mostro come usare il ciclo delle quinte in maniera evoluta per memorizzare in fretta le STRUTTURE armoniche dei brani, dal pop al jazz, capendo come funziona in pratica il concetto di modulazione.

Potrai così imparare a sintetizzare serie di accordi e trovare al volo la scala più adatta per IMPROVVISARE un SOLO di basso elettrico (o chitarra, piano, sax ecc.) davvero incisivo ed efficace. Mettiti comodo, prendi appunti e poi strumento allo mano comincia a seguirmi.

Buona visione!

L’evoluzione della scala PENTATONICA in 5 livelli [nuovo videocorso]

L’evoluzione della scala pentatonica in 5 livelli per creare sonorità “out” – video completo!

Quasi tutti i bassisti conoscono la scala pentatonica. Ci sono anche tanti video in rete che ne parlano… apparentemente niente di nuovo!

E invece no! Ecco infatti la mia versione della scala pentatonica. Partendo dalla scala di base, in questo nuovissimo videocorso appena pubblicato sul canale Youbasslab ti insegno a inserire alcune MODIFICHE che ti permetteranno di ottenere un suono veramente moderno e personale sul basso elettrico.

Grazie al sistema VISIVO che utilizzo in ogni mio video, ovvero tastiera del basso in primo piano e simboli colorati sulle note da pigiare, in 5 PASSI saprai muoverti dalla più classica e “tradizionale” scala pentatonica, a quella in assoluto più moderna, graffiante ed evoluta, da usare in assoli o riff molto coinvolgenti

Seguendo il video sopra, in 15 minuti imparerai a usare le 3 pentatoniche diatoniche, la doppia pentatonica e infine la whole-penta per risolvere ogni solo sullo strumento.

Continua a leggere

Bass grooves: da un libro per imparare a suonare alla sala di incisione [2 video]

Il Bassista Contemporaneo sarà anche un metodo di studio, ma forse è un po’ riduttivo definirlo così.

In questa opera così massiva dedicata al basso elettrico (ad oggi 2 volumi completi e disponibili al pubblico, un 3° e un 4° in uso con gli studenti del BassLab di Bologna, più gli attuali 380 video del corso online), infatti, cerco da sempre di mescolare le questioni didattiche con le questioni più artistiche.

Non esiste in questo metodo un esercizio fine a se stesso, creato solo ed esclusivamente per praticare o risolvere un certo problema tecnico sul basso…

Anzi, ogni elemento per me deve servire per affinare la propria sensibilità musicale e in definitiva sviluppare tutte le abilità necessarie per arrivare ad arrangiare e/o creare la propria musica. Anche se sei un bassista, e quindi tradizionalmente relegato a un ruolo di secondo piano!

Se parliamo delle linee di basso, credo che questo mio modo di intendere la didattica sia molto evidente. In particolare se hai avuto modo di suonare sulle basi audio o seguire le sessioni di musica di insieme del corso online, ti sarai sicuramente accorto di quanto ogni linea sia stata sviluppata in maniera completa, trasformandosi in un vero e proprio brano musicale con arrangiamenti per i principali strumenti della musica moderna.

Ma non voglio solo scriverlo a parole, e non mi devi credere sulla fiducia. Soprattutto se non mi conosci o non hai mai studiato con me.

Voglio invece darti darti un paio di esempi concreti di applicazione di questo mio modo di intendere il rapporto tra arte e didattica.

Se invece hai il Bassista Contemporaneo, ti invito a fare tuoi questi ragionamenti e a testare su di te quello che ti mostro nelle prossime righe!

Un esperimento col Bassista Contemporaneo 2

Continua a leggere

Come creare un brillante SOLO DI BASSO sull’accordo più importante del mondo – CORSO PRATICO in 5 micro video

Impara a IMPROVVISARE un solo di basso sull’accordo più importante del mondo!

Benvenuto in questo corso in 5 micro video pratici dedicati a come creare un memorabile solo di basso elettrico. Se sei interessato a suonare il basso ad alto livello, non perderti per nessun motivo al mondo questi 5 video!

Qui applichiamo il sistema delle 5 scale su un unico accordo, quello che può essere definito come L’ACCORDO PIÙ IMPORTANTE DEL MONDO (= accordo di settima di dominante).

Se non conosci le 5 scale o se non ti intendi di armonia, niente paura. Questo corso ha 2 aspetti davvero speciali che ti permettono di superare questo scoglio:

  1. Ti vengono dati POCHISSIMI concetti di teoria musicale
  2. Tutto il materiale è immediatamente VISUALIZZATO sulla tastiera del basso e poi suonato sulla base audio.

Un taglio 100% pratico.

Quindi, se anche non sai leggere la musica o se hai poche conoscenze di teoria, puoi trarre tantissimi vantaggi da questi video.

Ti basterà COPIARE ciò che vedi a video, memorizzando i TASTI da pigiare… e sei pronto per creare tutte le improvvisazioni che vuoi!

Più semplice di così?! Davvero alla portata di chiunque abbia un minimo di manualità sullo strumento.

Perché il sistema delle 5 scale applicato all’accordo di settima?

L’accordo di settima lo trovi in un’infinità di pezzi che vanno dal funk al rock, dal blues al jazz. Sempre lo stesso accordo da solo, o combinato con altri per diverse battute.

Quindi saper applicare le scale giuste e con la maggior varietà possibile ti permette di diventare un bassista molto al di sopra della media.

La grande rivoluzione del sistema delle 5 scale è che NON ti costringe ad imparare scale sempre nuove che confondono le idee. Anzi, partendo dalla SCALA PERNO del micro video 1, arriviamo ad ottenere tutte le altre scale semplicemente MODIFICANDO UNA NOTA alla volta.

Una vera rivoluzione nel campo dell’improvvisazione musicale!

Ecco perché con questo sistema POTRAI SEMPRE CAVARTELA ALLA GRANDE anche se non sei un esperto di armonia.

Naturalmente dal punto di vista concettuale questo è materiale estremamente avanzato, e lo ritrovi nel Bassista Contemporaneo volume 3. Tuttavia, se hai il Bassista Contemporaneo volume 1 e sei arrivato alla lezione 18/19 circa, sei pronto per immergerti in questi video e divertirti un sacco.

Bassista-contemporaneo-online-banner-piccolo

Come usare i 5 micro video:

1: GUARDA ogni micro video, ascolta la brevissima spiegazione teorica e osserva la forma base della scala sul basso
2: MEMORIZZA la forma base della scala sul tuo basso
3: SPERIMENTA l’uso della scala facendo partire l’ultimo video che contiene la backing track su cui esercitarsi.
4: CERCA nuove idee melodiche combinando le note in tutti i modi possibili (salti, pezzi di scala, ecc.) e in più posizioni.
5: AGGIUNGI una scala alla volta e comincia a mescolarle… e se vuoi prova a trasportare tutto su un altro accordo di settima.

Continua a leggere

Tecnica slap: un esempio pratico di accompagnamento e assolo

Un errore tipico nell’utilizzo della tecnica slap

La tecnica slap è un passaggio obbligato per qualsiasi bassista. Nel corso Bassista Contemporaneo Online viene introdotta per la prima volta nella lezione 22 (quindi già dal volume 1), per poi essere approfondita soprattutto nel volume 2. Nel mio canale youtube trovi tanti video dedicati all’argomento, e anche il blog Best of Bass ne parla in alcuni articoli proprio dedicati alle varie tipologie di slap.

Bassista-contemporaneo-online-banner-piccolo

Anche se a mio avviso è una tecnica forse un po’ troppo sopravvalutata, indubbiamente può essere molto divertente da imparare e utilizzare.

Ma c’è un problema.

Spesso ci si trova a casa a smanettare con lo slap, suonando da soli, magari usando come riferimento ritmico una batteria elettronica (o anche un metronomo), caricandosi come delle molle. Per poi ritrovarsi un po’ in difficoltà quando si va a suonare in gruppo e si cerca di inserire nel pezzo delle parti di slap.

Lì si scopre che le cose non funzionano come quando si era provato a casa, anzi utilizzando lo slap si possono avere proprio dei problemi, sia a livello musicale sia a livello di intesa con gli altri componenti della band.

Perché?? Cos’è andato storto?

Secondo la mia esperienza, il problema nasce quando i vari esperimenti in solitaria con la tecnica slap, per quanto divertenti ed emozionanti, non vengono pensati per un contesto di musica vera.

Finché suoni da solo hai l’impressione di creare dei bei groove, pieni di feeling e pathos… ma all’atto pratico questi groove non sono inseribili in una situazione reale di musica d’insieme.

Questo ci rimanda al ruolo del basso elettrico in una band. In pratica quando suoni il basso in una band hai 2 compiti fondamentali:

  1. Per circa il 95% del tuo tempo devi accompagnare, ovvero sostenere armonicamente e ritmicamente il gruppo e i vari componenti (voce, chitarra, sax, ecc.) che suonano, cantano e/o improvvisano sul brano.
  2. Per circa il 5% del tuo impegno puoi suonare il tuo assolo, ovviamente se c’è lo spazio e la volontà di farlo.

Bene, nei tuoi esperimenti a casa con la tecnica slap, a quali dei due compiti stavi pensando?

Chiaro che per imparare e migliorare bisogna suonare senza necessariamente inquadrare il materiale in questi due contenitori, ma se non dedichi mai attenzione e pensiero all’applicazione pratica, quando uscirai in gruppo avrai spesso problemi con gli altri musicisti, ovvero:

  • O accompagni “ammazzando” il solista (che prima o poi si vendicherà!)
  • O quando è il tuo turno di improvvisare non hai niente di nuovo da aggiungere rispetto all’accompagnamento che già stavi facendo.

Dove voglio arrivare?

In pratica, è fondamentale allenarsi tanto a casa, ma usando sempre il cervello. Questo significare dedicare tempo anche a contestualizzare quello che suoni e cercare di capire dove e in che maniera puoi utilizzare le varie tecniche e idee provate a casa per ottenere il miglior risultato possibile.

La tecnica slap abbinata al jazz old style

Ragionando in questo modo, ovvero analizzando in maniera consapevole il contesto reale, puoi anche arrivare a “forzare” certe situazioni, inserendo assoli o tecniche tradizionalmente non utilizzate in quelle stesse situazioni.

Ed è esattamente quello che ho fatto io nella realizzazione di questo video, in cui utilizzo la tecnica slap per accompagnare e improvvisare in Ladera Park di Dave Leech.

Considera che è un pezzo scritto nel 1972, in un’epoca in cui la tecnica slap era agli inizi e non veniva di certo inserita in un brano arrangiato per big band!

Guarda il video e poi segui la traccia di lavoro che trovi sotto, che puoi utilizzare per creare accompagnamenti e assoli usando lo slap, valorizzando il pezzo e creando un effetto di grande energia.

L’organico tipico di una big band

Continua a leggere