Come imparare a contare il tempo in 3 semplici mosse!

Un post sul tempo che forse ti mancava!

Ciao, ecco un breve post che forse ti mancava e che ti può risolvere tanti problemi su come contare il tempo, riuscire a improvvisare, leggere e comporre musica.

Questo post si lega a questi precedenti:

  1. Il segreto per capire tempo, ritmi e poliritmi: indizio 1
  2. La sincope in 5 punti e la griglia nascosta

In pratica questo articolo è da considerare una indispensabile integrazione ai due appena indicati.

Quante categorie di tempi ci sono nella musica?

In pratica qualsiasi tipo di musica (classica, rock, funk, jazz ecc.) è costruita su due sole categorie di tempi:

  1. tempi semplici
  2. tempi composti

La differenza fra questi due tempi è molto netta per chi frequenta il corso Bassista Contemporaneo Online.

Fin dalla prima lezione, infatti, impari con chiarezza come funzionano i tempi semplici, cioè i tempi che sono formati da un battere (= accento forte) e un levare (= accento debole).

Bassista-contemporaneo-online-banner-piccolo

Figura 1

Chiaro che se vogliamo essere pignoli, prima di ogni battere dovremo ovviamente alzare il piede.

I tempi semplici con due suddivisioni (cioè battere e levare) potranno avere 1, 2, 3… movimenti, formando tempi di 1/4, 2/4, ecc., in base al numero di movimenti.

Figura 2

Il numeratore indica il numero di movimenti, il denominatore il valore di ogni movimento

Figura 3

I tempi composti, che nel Bassista Contemporaneo Online vengono introdotti dalla lezione 12, hanno invece 3 suddivisioni per ogni movimento.

Figura 4

I tempi composti con tre suddivisioni (cioè 1 battere e 2 levare) potranno avere 1, 2, 3… movimenti, formando così tempi di 3/8, 6/8… in base al numero di movimenti

Figura 5

Nei tempi composti il numeratore indica il numero totale delle suddivisioni di battuta, il denominatore il valore di ogni suddivisione.

Figura 6

Di conseguenza, i tempi composti si riconoscono subito perché il numeratore è sempre divisibile per 3.

Tempi semplici e tempi composti nella musica moderna: come funzionano?

Nella musica moderna tutti i musicisti del gruppo concorrono a suonare seguendo lo stesso tipo di tempo. Lo strumento che però più di tutti chiarisce quale tempo si sta usando è certamente la batteria.

In particolare il charleston della batteria scandisce le suddivisioni binarie (nel tempo semplice) o ternarie (nel tempo composto).

Fatta questa premessa, guarda questo video tratto dalla lezione 14 del Bassista Contemporaneo Online, che ti chiarirà perfettamente le differenze di base dei tempi semplici o composti.

Vedi nella figura 7 sotto gli esempi suonati nel video relativi ai tempi semplici di 4/4.

Le “x” indicano il charleston della batteria che sono sempre 1 in battere e 1 in levare, ad eccezione degli ultimi due pattern che vengono variati. In tutti questi pattern, con il piede scandisci un battere e un levare.

In una battuta di 4/4, avendo un battere e un levare ripetuto 4 volte, avrai 8 suddivisioni. Alternando  tra loro (battere e levare), il battito del piede ne avrà quindi 4 in battere e 4 in levare.

Figura 7

La cassa e il rullante della batteria sono liberi di muoversi all’interno delle suddivisioni e non incidono sul tipo di tempo.

Vedi invece nella figura 8 gli esempi suonati nel video relativi al tempo composto di 12/8. In tutti questi casi, con il piede vai chiaramente a marcare un battere e due levare.

Figura 8

In una battuta di 12/8, avendo un battere e due levare ripetuto per 4 volte, avrai in tutto 12 suddivisioni . Anche qui cassa e rullante sono liberi di muoversi all’interno delle suddivisioni, tanto non intaccano il tipo di tempo.

3 semplici passi per contare il tempo (per basso e batteria)

A questo punto, capire se si sta suonando in tempo semplice o tempo composto diventa fondamentale per qualsiasi musicista. Solo in questo modo, infatti, avrai chiaro che ritmo dare alle tue bass line o ai tuoi soli.

Quindi la cosa migliore che ti consiglio di fare fin da subito, è cercare di scoprire in quale tipo di tempo è tutta la musica che ascolti o suoni.

Ecco le 3 semplici mosse da seguire nel giusto ordine:

  1. Cerca il beat, ovvero dove tendi a battere il piede. Questo è quasi sicuramente il movimento, ovvero il materiale che dovrà essere suddiviso in tempo semplice o composto.
  2. Cerca ora di capire se il beat o movimento è divisibile in 2 o 3 suddivisioni. Magari mettendo in pausa la musica per analizzare con più cura. Questo lo capisci molto bene ascoltando la batteria, ma non solo. Ascolta anche come lavorano la chitarra ritmica o il piano, rendendolo comodo da capire.
  3. Ora senti ogni quanti beat cambia l’armonia. Questo ti permette di capire da quanti movimenti è formata la battuta. Se al punto 2 eri in tempo semplice potrai avere i tempi di figura 2, se sei in tempo composto potrai avere quelli di figura 6.
Mettiti alla prova e indovina il tempo!

A questo punto facciamo un piccolo test. Ecco 5 video di brani molto famosi: che tipo di tempo viene usato in ognuno di loro?

Se hai ancora qualche dubbio rileggiti le istruzioni sopra, poi inserisci la tua risposta nei commenti sotto all’articolo. Io ti dirò se hai indovinato 🙂

 

 

 

 

ciao, tiziano

Bassista-contemporaneo-online-banner-piccolo

12 pensieri su “Come imparare a contare il tempo in 3 semplici mosse!

  1. Aiuto! Io sono abituato alla musica “liscio” .Capire i movimenti non è difficile ma capire se la suddivisione è composta o semplice mmmmmmm………
    Video 1 Tempo composto (corta lunga)
    Video 2 ” semplice (duine)
    Video 3 ” semplice (duine)
    Video 4 ” semplice (quarti)
    Video 5 ” composto (corta lunga)

    Giovanni.
    P.S. Spero di non avere scritto troppe asinate. Saluti.

    "Mi piace"

  2. Hooker e muddy Waters composto se non erro 12/8 Brown e Galliano 4/4 il dubbio resta Ford perché di base sento il beat con i sedicesimi scanditi del hihat quindi 4/4 ma mi manda un po’ in dubbio come suona il solo il che mi rimanderebbe a un tempo terzinato . Potrebbe essere ?
    Max

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.