5. Zona dell’attacco del manico

Ciao!

intanto felice 2011 a tutti i lettori del mio blog!!

Inauguriamo subito l’anno nuovo con il quinto articolo dedicato al mio metodo personale per un uso chiaro e semplice della mano sinistra sul contrabbasso. Come sempre, leggi anche gli altri articoli se non l’hai ancora fatto, ti serviranno sicuramente!

La zona dell’attacco del manico del contrabbasso è indubbiamente la più problematica in quanto il pollice scivola a lato del manico e non riesce ad essere un buon riferimento come nella zona del manico. Un riferimento molto importante è dato dal contatto del cosiddetto punto karate (ovvero la parte della mano che si usa per colpire nel Karate) sul corpo del contrabbasso. Inoltre, visto che la distanza tra un semitono e l’altro diminuisce, dalla VI alla VII posizione conviene modificare la diteggiatura, utilizzando 1 – 2 – 3.

Per studiare le varie parti dello strumento analizzeremo queste variabili:

1. Disposizione delle mano applicabile alla zona, divisa in disposizione 1 – 3 – 4 e 1 – 2 – 3

2. Disposizione allargata o cromatica

3. Posizione del braccio per le posizioni dell’attacco del manico.

4. Cambi di posizione e sistema di scrittura

1. Disposizione della mano applicabile alla zona

a. Disposizione di due semitoni 1 – 3 – 4 dalla IV avanzata alla V posizione
Dalla IV avanzata alla V posizione si usa la stessa disposizione di due semitoni come nella zona del manico, con la sola differenza che il pollice si allontana dal centro del triangolo formato dalle dita 1, 4 e pollice.

Figura 1

b. Disposizione di due semitoni 1 – 2 – 3 dalla VI alla VII posizione
Dalla VI alla VII posizione si usano le dita 1 – 2 – 3 per coprire due semitoni, con il pollice che si allontana sempre più dal centro del triangolo formato dalle dita 1, 3 e pollice.

Figura 2

 

2. Disposizione allargata o cromatica
Questa disposizione è una forma speciale utilizzabile soprattutto nella zona dell’attacco del manico, dove le distanze dei semitoni sono piccole, tuttavia con un buon allenamento si può estendere anche alla zona del manico. In pratica in questa disposizione si usano tutte e quattro le dita a distanza di semitono, esattamente come sulla chitarra e sul basso elettrico. In realtà la successione completa dei semitoni (ad esempio 1, 2, 3, 4) in fila non è comoda e consigliabile perché problematica per l’intonazione.

Questa disposizione è ottima per i passaggi di tono e semitono (dita 1 – 3 – 4) o semitono e tono (dita 1 – 2 – 4), specialmente in sequenze veloci dove la precisione di intonazione è meno importante rispetto a quella ritmica.

Figura 3

Anche in questa disposizione il pollice dietro servirà esclusivamente come riferimento mentale e non per imprimere forza alle altre dita. Come per la disposizione di due semitoni, esercitati a lavorare senza l’uso del pollice dietro.

Figura 4

 

3. Posizione del braccio per le posizioni dell’attacco del manico
La IV e la V posizione utilizzano ancora la diteggiatura 1 – 3 (o 2) – 4, e il braccio si comporta come nelle posizioni del manico, con la sola differenza che il pollice si porta a lato.

Figura 5

Il triangolo formato dalle dita 1, 4 (o 3) e pollice viene modificato nel passaggio tra la IV e la VII posizione, come mostra la Figura 5.

Figura 6 (IV avanzata e V posizione che usano 1 – 3 – 4)

Figura 7 (IV avanzata e V posizione che usano 1 – 2 – 3)

Dalla VI alla VII posizione il pollice si porta sempre più sul lato del manico per prepararsi alle posizioni di capotasto.

Figura 8 (Posizioni VI e VII)

 

4. Cambi di posizione e sistema di scrittura
Quando la mano si sposta da una posizione all’altra viene indicato il numero del dito che arriva alla nuova posizione. Questo significa che le note senza numero sono eseguite nella posizione dell’ultimo numero scritto. La Figura 9 mostra l’uso delle posizioni naturali in I corda usando le disposizioni di due semitoni. Esercitati nel cambiare posizione seguendo gli spostamenti della Figura 9.

Figura 9

La Figura 10 mostra l’uso delle posizioni naturali in I corda usando le disposizioni di due semitoni e la semicromatica dalla IV posizione.

Per indicare l’uso della disposizione cromatica uso un trattino posto sul numero, seguendo sempre la regola che quando la mano si sposta da una posizione all’altra viene indicato il numero del dito che arriva alla nuova posizione. Le note senza numero sono eseguite nella posizione dell’ultimo numero scritto.

Esercitati nel cambiare posizione seguendo gli spostamenti della Figura 10.

Figura 10

Fine quinta parte… ci vediamo al prossimo appuntamento!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.