Slip or Slap: parte 3

Ciao!

Eccomi qua con l’ultima puntata dedicata all’analisi del mio video “Slip or Slap“.

La prima parte la trovi qui: https://bestofbass.wordpress.com/2010/09/10/slip-or-slap-parte-1/
(Ti consiglio di leggerla per vedere il video e scaricare il pdf con la trascrizione del brano)

E qui c’è invece la seconda parte: https://bestofbass.wordpress.com/2010/09/15/slip-or-slap-parte-2/

E ora la parte terza.

Punto 7

Figura 16

Questo punto è interessante dal lato ritmico in quanto viene usata una semplice poliritmia di 3 nel 4.

L’esercizio seguente mostra lo sviluppo in una battuta di 4/4 di sedicesimi del poliritmo di 3 sedicesimi. Provalo lentamente, ripetendolo fino ad arrivare ad essere fluido.

Figura 17

L’esercizio in figura 18 è uno sviluppo sulla pentatonica in un tempo ternario di 9/8, che porta ad una ciclicità non difficile perché risolve e riparte sempre con il battere di ogni ciclo. In pratica tempo ternario e ritmo ternario non creano poliritmia.

Figura 18

L’esercizio seguente invece applica il ritmo ternario (3 sedicesimi) sul tempo binario di 4 sedicesimi. Praticalo lentamente per un po’ di tempo e scoprirai che non è per niente difficile. Però è molto efficace.

Figura 19

Punto 8

Figura 20

Questo punto è un buon esempio delle combinazione degli elementi visti in questo pezzo dal punto di vista ritmico (3 nel 4), armonico (E pentatonica ) e tecnico.

L’esercizio in figura 21 mostra uno sviluppo su coppie di corde del modo dorico scritto sotto forma di frammenti di 3 note con la radice del gruppo in bianco. Questa radice è da considerare come riferimento per gli spostamenti della mano.

Figura 21

L’esercizio seguente è l’applicazione di questo meccanismo alle terzine di sedicesimi.

Figura 22

Per concludere questa piccola introduzione al mio personale modo di usare la tecnica slap con il basso elettrico, consiglio di riascoltare il materiale che ho inserito su Youtube e quello nel mio Cd Gestire lo Spazio, considerando non solo la vera e propria tecnica ma le possibilità espressive che questa tecnica può portare.

Alla fine,  il mio obiettivo con lo slap è l’interazione fra la propulsione ritmica, la coloritura dell’armonia e l’esplorazione delle possibilità melodiche. Quest’ultimo aspetto è sicuramente quello per me più interessante.

Ciao, alla prossima!!

tiziano

Bassista-contemporaneo-online-banner-piccolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.